notizie

  • E’ ATTIVA LA PROCEDURA “IL CITTADINO ON-LINE” – Novembre 2015

    Il Difensore Civico Regionale informa che sul proprio sito istituzionale www.difensorecivicoabruzzo.it è attiva la procedura “Il Cittadino on-line”. Si tratta di una sezione interattiva, che permette al Cittadino di presentare richieste di intervento on-line e di seguire l’iter delle proprie pratiche, previa registrazione. E’ possibile accedere alla procedura con il seguente link: ...
  • IL DIFENSORE CIVICO REGIONALE TORNA AD OCCUPARSI DELL’ASSEGNAZIONE DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO – Settembre 2015

    Con l’avvio dell’anno scolastico il Difensore Civico Regionale, Avv. Sisti, torna ad occuparsi del delicato problema dell’assegnazione degli insegnanti di sostegno. A sollecitare l’intervento dell’Ufficio, nei primi giorni dell’anno scolastico, è stato un genitore che ha segnalato il forte stato di disagio in cui si trova la propria figlia, a causa ...
  • BOLLETTE NEL PROGETTO C.A.S.E. – INTERVIENE IL DIFENSORE CIVICO

    Numerosi cittadini stanno inoltrando richieste d’intervento a questo Ufficio in ordine alla questione relativa al pagamento delle bollette riferite alle utenze domestiche e condominiali degli alloggi del Progetto C.A.S.E. di cui gli stessi risultano assegnatari. In particolare gli istanti riferiscono la circostanza che le somme relative ai consumi di acqua sanitaria, ...

comunicazione istituzionale

  • Sanità: istituite Commissioni Miste Conciliative

    E’ stata istituita nella Asl dell’Aquila, su proposta del Difensore civico regionale Nicola Sisti, la Commissione Mista Conciliativa. L’organismo ha l’obiettivo di risolvere i conflitti tra le strutture sanitarie e i cittadini; è composta dal Difensore civico regionale, che la presiede, e dai rappresentanti di regione, Asl e Tribunale del ...
  • Significativo segnale di cambiamento del Consiglio di Stato in tema di attività di sostegno in favore di alunni diversamente abili

    L’impegno costante del Difensore Civico d’Abruzzo, realizzato attraverso anni di sollecitazioni volte ad ottenere un adeguato sostegno scolastico in favore di alunni-per lo più minori-affetti da gravi patologie invalidanti, ha finalmente trovato un significativo riscontro in una recentissima pronuncia del Consiglio di Stato del 13 aprile scorso. Questo il caso: ...