Per ottenere l’esenzione dal ticket in caso di invalidità è NECESSARIO presentare apposita domanda – Aprile 2017

In risposta ad un intervento del Difensore civico regionale, volto a conoscere gli esiti di una richiesta di rimborso del ticket sanitario da parte di un cittadino, a seguito dell’avvenuto riconoscimento dello stato di invalidità da parte della competente Commissione Medica (con decorrenza retroattiva alla data della domanda), la ASL di L’Aquila ha ribadito il principio desumibile da una sentenza della Corte di Cassazione (n. 13854/2014) secondo il quale:

Ai fini dell’esenzione dell’invalido civile dalla partecipazione alla spesa sanitaria, la domanda alla ASL, prevista dall’art. 12 della legge n. 181 del 1992, costituisce formalità necessaria per consentire all’amministrazione la verifica dei presupposti per la concessione del beneficio, la cui attribuzione, in difetto di diversa indicazione normativa, decorre dalla data di presentazione della domanda di esenzione e non dalla data di presentazione della domanda amministrativa di riconoscimento della invalidità civile “.

Pertanto i cittadini ai quali viene riconosciuto un grado di ’invalidità civile sufficiente ad ottenere una esenzione dal pagamento della quota di partecipazione alla spesa sanitaria, devono tempestivamente produrre specifica domanda a tal fine, in quanto il trattamento di esenzione può decorrere solo dalla data di tale nuova istanza.