Progettazione opere cimiteriali – Aprile 2019

La progettazione delle opere cimiteriali è esclusivo appannaggio degli ingegneri trattandosi di opera igienico sanitaria, ferma restando la concorrente competenza degli architetti alla progettazione degli elementi che presentino rilevanti caratteri artistici e monumentali. Quindi la progettazione generale dell’opera spetta all’ingegnere al quale può aggiungersi, per singoli progetti edilizi aventi caratteristiche artistiche o monumentali, l’architetto, essendo invece escluso che l’architetto possa progettare l’intero piano, demandando all’ingegnere la cura di specifici elementi tecnico – infrastrutturali (fognature condotti ecc.). Il Difensore Civico Regionale, a fronte di opposte interpretazioni dei rispettivi ordini professionali, ritiene assolutamente chiarificatrice, esaustiva e priva di possibili ambiguità (anche nella definizione del rapporto tra la professionalità di ingegnere e quella di architetto) la sopra evidenziata lettura che il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana nella sentenza n. 37 del 31 gennaio 2014 fornisce, richiamando le ampie e persuasive considerazioni già espresse nella decisione n. 2938/2000 della IV Sez. del Consiglio di Stato.